itenfrde

Holiday home for every season

Parchi


parchi

Parco Nazionale Val Grande

Il parco nazionale della Val Grande è uno dei luoghi più selvaggi e incontaminati d’Italia. Al suo interno troviamo, oltre alla valle che dà nome al parco, le valli Vigezzo, Cannobina e Pogallo. La ricchezza e la varietà della vegetazione sono una delle attrattive maggiori, con boscaglie impenetrabili: faggi betulle agrifogli castagni e una flora “coloratissima”. Un Parco con molti segreti: timidi animali, valloni scoscesi e dirupati, acque limpidissime in gole difese da grandi pareti strapiombanti e panorami suggestivi dal Monte Rosa al Lago Maggiore. Imponenti e ripide pareti rocciose circondano i caratteristici paesaggi e le praterie d’altitudine, dalle caratteristiche rocce affioranti. E’ l’area wilderness più grande d’Italia e dell’arco alpino. Con il termine wilderness il pensiero si volge generalmente a spazi sconfinati, luoghi selvaggi e incontaminati dalla presenza dell’uomo. Ma la Val Grande non è solo questo. Qui le tracce della presenza umana sono ben evidenti: incisioni rupestri, mulattiere, alpeggi, terrazzamenti, vestigia di teleferiche, testimoniano come l’uomo nei secoli passati abbia intensamente frequentato la valle. Wilderness in Val Grande si identifica con un luogo ormai abbandonato, senza strade, senza insediamenti permanenti e neppure stagionali, dove la natura sta lentamente recuperando i suoi spazi.

 

alpe_devero_arrampicata

Parco Naturale Veglia e Devero

Il Parco tutela i grandi alpeggi di Veglia e Devero nelle Alpi Lepontine occidentali. Un ambiente alpino dolce e austero: dolce nelle praterie ondulate d’alta quota e austero nella severità delle grandi montagne e nelle immense giogaie battute dal vento. Un ambiente modellato dall’uomo, risultato del lavoro di infinite generazioni di montanari. Veglia, l’alpe della luce per la dimensione solare dei suoi pascoli, e Devero, l’alpe del sorriso per lo splendore delle fioriture estive, sono oggi un ambiente naturale tra i più preziosi delle Alpi.
Queste montagne raccontano di come l’uomo ha colonizzato le montagne: un’avventura epica da leggere ad ogni curva di sentiero. In anni difficili e cruciali per le valli alpine, il Parco opera per vincere la difficile scommessa di coniugare la conservazione della natura con lo sviluppo sostenibile per le popolazioni di montagna.